27 gennaio 2015. Fiaccolata degli “stermini dimenticati” nel giorno della Memoria.

stermini dimenticati 2

27 gennaio 2015. Fiaccolata degli “stermini dimenticati” nel giorno della Memoria. “Contro i nazisti, ieri, oggi, sempre”. Così uno striscione esposto dai manifestanti, alcune decine fra cui molti bambini, giunti oggi pomeriggio in piazza dell’Esquilino per la fiaccolata “contro gli stermini dimenticati” di rom, sinti, omosessuali, transessuali e disabili avvenuti in Italia durante il periodo nazista, organizzata da Opera Nomadi e alla quale hanno aderito numerose realtà come il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, l’ANPI e la comunità ebraica di Roma oltre a diverse figure istituzionali fra cui il vice sindaco di Roma, Luigi Nieri, l’assessore alla scuola di Roma Capitale Paolo Masini, la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi e Mauro Cioffari (Responsabile Diritti Civili Sinistra Ecologia Libertà).

Fra i partecipanti alla manifestazione anche diversi bambini rom e sinti, che hanno sollevato striscioni per la memoria e tenuto in mano le fiaccole accese lungo il piccolo corteo che li ha portati in via degli Zingari nel rione Monti. Sul posto ad accogliergli altri manifestanti che hanno esposto cartelli con scritto: “Il futuro è nel sorriso dei bambini, pace e diritti umani adesso” e una targa dedicata alla memoria dei “rom, sinti e camminanti che insieme agli ebrei perirono nei campi di sterminio dalla barbarie genocida del nazifascismo”. I manifestanti hanno tenuto accese le fiaccole sotto la targa cantando “Bella ciao”. In corrispondenza della targa è stata posta, dopo l’arrivo del vice sindaco di Roma Luigi Nieri, una corona d’alloro alla memoria delle vittime del nazifascismo. “Un’iniziativa importante dedicata al ricordo dello sterminio dei diversi. Queste giornate sono positive, ma dobbiamo ricordare ogni giorno per non perdere di vista certi orrori e imparare a non voltare le spalle alle ingiustizie”, ha detto il vice sindaco di Roma, Luigi Nieri. Fra i presenti all’iniziativa anche Paolo Masini, che ha detto: “Come assessore con delega alla memoria credo che occorra porre un’attenzione particolare a tutti i popoli sterminati nel corso della shoah. Quello della memoria è un cammino che non deve essere percorso solo il 27 gennaio ma deve durare tutto l’anno”.

“Roma Capitale, fino ad oggi, nonostante l’approvazione nel 2010 della mozione n. 10, prima firmataria la Consigliera SEL Gemma Azuni, non ha restituito, a livello simbolico, la giusta dignità e la dovuta memoria a tutti gli stermini dimenticati. Per queste ragioni”, ha dichiarato Mauro Cioffari (Responsabile Diritti Civili Sinistra Ecologia Libertà), “sollecitiamo la realizzazione di un monumento alla memoria di rom, sinti, camminanti, omosessuali, transessuali, disabili, Testimoni di Geova perseguitati dal nazifascimo in modo tale da offrire uno spazio ed un riferimento evocativo di tutte le vittime del nazifascismo restituendo così la funzione educativa, di conservazione della memoria e di socializzazione del ricordo che spetta all’Amministrazione Capitolina”. “Sollecitiamo, infine”, ha concluso Cioffari, “la necessità di modificare la legge n. 211 del 20 luglio 2000, così come proposto dal Senatore Massimo Cervellini (SEL), per estendere il Giorno della Memoria agli stermini dimenticati restituendo dignità e giustizia ha chi perseguitato dalla barbarie nazifascista è stato dimenticato dalla storia”.

MEMORIA, ALL'ESQUILINO FIACCOLATA CON BIMBI "CONTRO STERMINI DIMENTICATI"-FOTO9

stermini dimenticati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...