Omofobia. Insulti sulla pagina facebook di Aubert (NCS) contro Vendola. Cioffari (SEL – SI): “Aubert prenda le distanze”.

Aubert - Vendola pic

Tutto nasce dalla foto di un dissuasore di marmo divelto e abbandonato a terra in una via di Roma. “Anche da queste piccole cose”, commenta sulla sua bacheca facebook il Consigliere di centrodestra Aubert, “si vede il degrado Capitale. A giugno voltare pagina ma il centrodestra scelga al più presto il suo candidato sindaco. Noi ci siamo!”.

Tra i commenti pubblicati spicca quello del Sig. Mattia che scrive: “Secondo me se lo voleva portare via Vendola … gli ricordava il vibratore che ha a casa”. Il Consigliere Aubert gradisce e clicca “mi piace” e la Sig.ra Bruna aggiunge “Speriamo se lo sia appeso al collo!”. A darne notizia, in una nota, il Consigliere Mauro Cioffari, Capogruppo SEL – Sinistra Italiana nel Municipio Roma I Centro.

“Non è la prima volta”, dichiara Cioffari, “che Nichi Vendola viene insultato in questi termini, segnale dell’arretratezza, ma soprattutto dell’omofobia, che ancora regna nella destra italiana”.

“Gli insulti omofobi apparsi su facebook e condivisi con un like da Aubert, Consigliere del Municipio Roma I Centro ex berlusconiano, poi alfaniano, poi passato alla Lega dei Popoli di Salvini, recentemente espulso da quella formazione politica ed attualmente in cerca di una ricollocazione politica, già noto per le battute a sfondo razzista in aula consiliare e gli appelli sulle reti social per modificare il codice penale per consentire di prendere a bastonate i rom che rubano”, aggiunge Cioffari, “sono l’ennesima dimostrazione della vera faccia della destra romana, reazionaria nei fatti e negli epiteti”.

“Le vergognose frasi omofobe che Aubert apprezza con un superficiale like su Facebook”, ribadisce Cioffari, “rappresentano il vero degrado in cui cadrà Roma se a vincere le prossime elezioni comunali, a giugno sarà, il centrodestra a cui il Consigliere municipale chiede di voltare pagina”.

“La pagina che Aubert auspica di voltare, ben rappresentata dall’omofobia dei suoi sostenitori”, conclude Cioffari, “non ci piace”.

“Noi, con il nostro candidato Sindaco Stefano Fassina”, dichiara Cioffari, “vogliamo fare di Roma una città inclusiva, aperta, libera. Suggeriamo al Consigliere Aubert di sfogliare le pagine della Costituzione Italiana, che tanto ancora può insegnarci, e di prendere le distanze dagli attacchi omofobi apparsi sulla sua pagina facebook”.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...