Lettera aperta a Renzi e ai Senatori di Italia Viva: Salvini è inaffidabile e vuole solo bloccare la legge Zan, la mediazione è impossibile con gli alleati di Orban.

Avete già votato il ddl Zan alla Camera dando un forte contributo e scrivendo direttamente l’articolo 1 di cui ora volete la soppressione.

Sapete bene che ricominciare da capo con un’altra proposta di legge significa uccidere la legge Zan perché anche volendo non ci sono i tempi e che la destra con cui vorreste la mediazione è inaffidabile sia perché hanno firmato il manifesto omofobo del sovranista Orban, sia perché il loro obiettivo è quello del binario morto fingendo disponibilità a mediazioni che hanno il solo scopo di uccidere il bambino in culla. Non a caso appena IV ha parlato di “mediazione” i leghisti hanno subito alzato il prezzo chiedendo la soppressione della parte penale.

La vera sfida a questo punto è quella di mettere tutti i voti disponibili per il ddl Zan senza modifiche così ognuno si assume le proprie responsabilità di fronte al Paese. Per esempio chiedendo la rinuncia al voto segreto perché nel ddl Zan non c’è nessuna violazione dei diritti di libertà personale e quindi il voto segreto non ha senso.

Tutti i sondaggi dicono che il paese in maggioranza è favorevole al ddl Zan compreso l’elettorato di destra.

Tutto il Paese in questo momento ci guarda. Non solo perché vuole giustamente tutelare omosessuali, bisessuali, transgender, lesbiche, tutte le donne, le persone disabili e molte altre identità dalla violenza e dall’odio ormai insopportabili, ma perché il ddl Zan è diventato simbolico dei valori laici e progressisti fondamentali per uno Stato libero e non teocratico, come giustamente ha detto il presidente Draghi in risposta al maldestro tentativo vaticano di dettare legge.

Esiste infine una questione tecnico giuridico che ci impedisce di usare in una legge penale i termini omofobia e transfobia perché non sono “tipizzati” e rischiano di essere cassati dalla prima sentenza della Corte Costituzionale.

In ogni caso il tempo è scaduto e occorre andare in aula con il testo Zan che avete votato alla Camera.

Il paese ci guarda e guarda anche voi e chiede decisioni chiare e urgenti.

La tutela delle libertà personali e la garanzia della sicurezza delle minoranze rappresentano il nocciolo del sistema democratico non certo un lusso, i sovranisti vogliono portarci verso la dittatura, noi difenderemo fino in fondo la libertà.

Associazioni

Arcigay – Associazione LGBTI Italiana

Gaynet – Formazione e comunicazione sui temi LGBTI,

Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI+

Associazione Famiglie Arcobaleno

AGEDO Nazionale – Associazione di genitori, parenti e amici di persone LGBT+MIT – Movimento Identità Trans

Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli

Cammini di Speranza Associazione Nazionale persone LGBT+ Cristiane
RGR – Rete Genitori Rainbow

Gaylib

EDGE

Assist associazione nazionale atlete

Se Non ora Quando – Torino

Associazione Quore

Omphalos – Associazione LGBTI Perugia

Rebel Network

One Billion rising

SPIGA Sardegna

Coordinamento Intersezionale Sardegna

Movimenti

Da Voce al Rispetto

I Sentinelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...